CRM software: come sceglierlo?

I software CRM (Customer Relationship Management) sono stati inizialmente progettati per aiutare le imprese a costruire e mantenere le relazioni con i clienti, nuovi e fidelizzati. È negli anni ’90 che si inizia a parlare di CRM e da allora il software si è evoluto da semplici sistemi di gestione dei contatti, a tool che aiutano le imprese a gestire i clienti, le vendite, il marketing e altri tipi di operazioni, il tutto in una unica soluzione facilmente accessibile.
Il CRM aiuta così la crescita di una azienda: consente di identificare nuovi lead, aumentare le vendite e di offrire un eccellente servizio di customer support. Il software aiuta inoltre a mantenere la fedeltà dei clienti già acquisiti, conservando tutte quelle informazioni strategiche per aumentare le vendite; informazioni che permettono ad esempio di personalizzare l’esperienza, fornire offerte e prodotti specifici per ciascun cliente. Per tutti questi motivi, scegliere il giusto CRM è divenuto fondamentale per le aziende.
Il CRM è insomma una componente imprescindibile per ogni attività, anche per le piccole imprese. Se stai pensando di far crescere la tua azienda è forse arrivato anche per te il momento di scegliere una soluzione CRM adatta alle tue esigenze. In questo articolo ti aiuteremo a scoprire come individuare il software giusto per te.

Quale CRM software scegliere per il tuo business?

Se sei alla ricerca di un software di Customer Relationship Management è importante valutare di che cosa ha bisogno realmente la tua attività. Detta in altri termini, la tua azienda non deve cambiare per adattarsi al CRM, ma è il software che deve rispondere ai bisogni aziendali. Deve insomma adattarsi alla tua realtà, eliminare operazioni manuali e inserirsi nei processi aziendali.
Queste sono alcune domande che potresti porti per individuare il CRM migliore per la tua realtà aziendale:
– La tua azienda ha un ampio database di contatti e di potenziali clienti? In questo caso, avrai bisogno di una soluzione che consenta ai tuoi dipendenti di creare e modificare i contatti, aggiungere informazioni, note, ecc.

– Usi diverse strategie di marketing per attirare nuovi clienti? Con la soluzione CRM che scegli dovrai poter condurre al meglio le tue campagne di marketing.

– Nella tua attività vengono create fatture e preventivi da diversi dipartimenti? Ad esempio, per poter creare il migliore preventivo per un cliente, il settore vendite dovrebbe poter accedere allo storico degli acquisti passati del cliente stesso.

– Quali altri processi desideri integrare nel tuo CRM? Scegli il software in base alle funzioni necessarie al tuo business e soprattutto valuta se fanno al caso tuo soluzioni all-in-one che integrano tutte le attività aziendali. Come ad esempio software ERP per imprese che integrano il controllo di produzione, logistica, amministrazione, CRM e commerciale.

– Hai già qualche forma di software per la gestione dei contatti o soluzioni CRM? Valuta quanto ti stanno aiutando nella tua attività e soprattutto se mettono in condizione la tua azienda di crescere. E in base a questo valuta nuovi software che siano in grado di rendere più competitivo il tuo business.

8 obiettivi aziendali prima di scegliere il software per la gestione dei clienti

Abbiamo visto alcune domande da porsi per individuare quale CRM scegliere per la tua attività. Ma quali sono gli obiettivi aziendali che puoi perseguire con il nuovo software per la gestione dei clienti?
È importante individuare i problemi che stai cercando di risolvere, eccone alcuni in cui un CRM può aiutarti:
1. Individuare e monitorare i lead
2. Monitorare i clienti fidelizzati
3. Individuare le opportunità per inviare e chiudere preventivi
4. Gestire le relazioni con lead e clienti
5. Personalizzare le relazioni con lead e clienti
6. Gestire il flusso di lavoro tra i diversi team e dipartimenti
7. Incrementare la produttività
8. Aumentare la redditività
Sono questi gli obiettivi che ha la tua azienda? Ne ha anche altri? Crea la tua lista e metti in ordine di importanza gli obiettivi. In base alle priorità che individuerai in questo modo, ti sarà più facile scegliere il CRM più adatto al tuo business.

Le funzioni e i vantaggi di un CRM per il tuo business

In un precedente articolo sul Customer Relationship Management abbiamo già visto quali sono i vantaggi di un CRM software per le aziende. In questa occasione ti segnaliamo alcune funzioni CRM che possono maggiormente avvantaggiare il tuo business:
– Gestione di lead e vendite. Questa funzione ti consente di trovare nuovi lead e può essere integrata con varie fonti: call center, sito web, newsletter, social media e altro ancora.
– Marketing. Molti CRM integrano al loro interno funzioni e strumenti di marketing (inclusi e-mail marketing e SMS marketing) che possono sviluppare il tuo business e aiutare i tuoi operatori in fase di pre-vendita.
– Call center. Non tutti i CRM integrano questa funzione, ma se la tua azienda ha un call center strategico per il tuo business, allora le funzioni integrate nel CRM diventano molto importanti.
– Workflow e project management. Queste funzioni possono aiutarti a organizzare attività, obiettivi e altri aspetti del lavoro che rientra nelle attività di Customer Relationship Management.
– Report.

Quanto costa un software per la gestione dei clienti?

Il costo di un gestionale CRM può variare molto. Si va da soluzioni che hanno una versione gratuita (con funzionalità limitate) fino a suite complete con costi più elevati.
Ci sono molte variabili da considerare nel costo di un software CRM: certi prodotti hanno un modello di business su abbonamento mensile, altri hanno un costo una tantum. Il prezzo può variare anche in base al numero di utenti cui possono accedervi, oppure dal numero di funzioni che decidi di integrare nel software.
Nel valutare i costi occorre fare attenzione anche alla differenza tra i programmi basati sul cloud computing e il software a licenza perpetua. Le soluzioni cloud di solito propongono pacchetti con fee mensili o annuali, che danno la percezione di un costo inferiore; i software con licenza perpetua hanno costi iniziali più elevati, ma nel medio lungo periodo sono decisamente più economici. In fase di acquisto valuta quindi il tempo di utilizzo che prevedi: se la tua attività è in fase di avvio può essere conveniente una soluzione a noleggio, ma per archi temporali di 3-5 anni (o anche meno) diventano più convenienti i software a licenza perpetua.

Conclusioni

Se sei arrivato fine a qui, hai in mano diversi strumenti che ti consentiranno di scegliere un CRM: non il migliore in assoluto, ma il migliore per la tua impresa. Il CRM è uno strumento strategico per lo sviluppo aziendale, l’aumento delle vendite e del fatturato, ma anche per la riduzione dei costi: l’automazione dei processi, la pianificazione condivisa del lavoro, la riduzione di report e documenti cartacei si accompagnano a vantaggi come l’aumento delle vendite, delle conversioni e della soddisfazione dei clienti.
I numerosi vantaggi rendono la tua scelta molto importante. Non farti condizionare solo dai costi, ma definisci quali sono gli obiettivi, le priorità della tua azienda e le funzioni più strategiche e troverai così il CRM software decisivo per la crescita della tua impresa.

By | 2018-12-07T17:18:13+00:00 aprile 5th, 2018|Customer Relationship Management|Commenti disabilitati su CRM software: come sceglierlo?